Testimonianze

Gauguin-parauapi_940


Poco più di un anno fa mio marito, papà dei miei bambini, ha deciso di punto in bianco (nel senso che a voce non ha dato nessun preavviso) di prendere e andarsene da casa. Diciamo che fin dall’inizio della nostra conoscenza, più di quindici anni fa, c’erano delle cosine che io non condividevo e gliele dicevo con la speranza di un dialogo e una ricerca di soluzione, ma da parte sua non ho praticamente mai (secondo il mio punto di vista) avuto risposte. Non riuscivamo a dialogare e spiegarci, a comunicare, così pian piano le cose si sono accumulate fino a diventare troppo sia per me che per lui.
Ecco che il primo gennaio 2015 mi sono ritrovata improvvisamente sola con i miei bambini. Fin da subito ho provato un misto tra sollievo e tristezza. È stata per mesi una lotta infinita tra il guardare avanti serenamente e il tornare indietro in ciò che già conoscevo attaccandomi a quel po’ di buono che c’è sempre stato.
L’ultimo dell’anno ero sola e non sapevo cosa fare, così all’ultimo minuto mi sono aggregata ad un gruppetto di donne meravigliose (alcune le conoscevo già, altre no). Ad inizio serata una di queste amiche mi ha parlato del corso sull’energia femminile e subito ho sentito che era perfetto per me.
È stato un corso incredibile!
Ogni giorno sentivo che qualcosa in me cambiava. A piccoli passi mi ha permesso di lasciare andare così tante cose e di aprirmi al nuovo. Mi son sentita sempre più forte, più sicura di me, più integra, più consapevole, più donna!
Ho cominciato il corso dichiarando di voler manifestare l’amore verso me stessa e la guarigione della mia femminilità entro un mese, e così è stato! La sera prima della scadenza sono andata a far carnevale e incredibile, ero un magnete per gli uomini, non ero particolarmente bella e non mi ero vestita e truccata per nulla sexy, ma diversi uomini mi guardavano e si approcciavano come non mi era mai successo! Anche da parte del papà dei miei bambini col tempo ho notato un notevole cambiamento, io sono stata capace di lasciarlo andare completamente e di augurargli di fare nuove esperienze con altre donne e lui, per il quale da mesi ero praticamente invisibile, ha cambiato pian piano il suo sguardo, ora mi guarda, mi guarda come donna!
Un giorno Claudia ci ha scritto di essere nell’azione, così se desideravamo conoscere degli uomini dovevamo attivarci. Ci ha detto che per esempio potevamo uscire o iscriverci su un sito di incontri. Io, mamma a casa con i bimbi, di serate fuori ne facevo davvero pochissime, così mi sono lanciata nella chat…e mi si è aperto un mondo! Claudia aveva sottolineato il fatto che questo sito ci avrebbe permesso di lavorare molto su di noi e vedere a che punto del nostro percorso eravamo. Esatto! All’inizio ero titubante, ancora insicura, senza sapere bene come stavo io e cosa volevo, e così sono incappata in uomini bizzarri, insicuri, perversi, che si presentavano per ciò che non erano o che mi mostravano tutta la loro devianza…e ci è mancato poco che gettassi la spugna! Invece sono andata avanti, mi sono ascoltata, sono cresciuta e pian piano ho conosciuto, anche dal vivo, uomini molto interessanti, ognuno diverso e ognuno che mi ha dato qualcosa di preziosissimo, mi ha fatto crescere. Durante questo percorso ho anche imparato a ringraziare ogni cosa che arrivava e a dire di no con estrema serenità.
Ora mi sento una Dea, veramente. Sento di esserlo e lo sono davvero! Sento tutta l’energia che emano e la magia che questo crea. Ho preso consapevolezza di chi siamo come donne e sento tutta l’unione e il rispetto verso tutte le sorelle della terra. Prima le donne erano potenziali nemici, ora sono parte di me.
Non ho ancora trovato un altro uomo col quale condividere tutto, ma so che è perché in questo momento ho voglia di tante avventure diverse. Mi sono ritrovata e mi sto divertendo, sto godendo di tutto ciò che la vita mi offre ed è meraviglioso. Grazie! Grazie vita, grazie Claudia, grazie sorelle che avete condiviso questo percorso e sorelle di tutto il mondo, grazie uomini, grazie universo, grazie Creatore.

Marica Sciarini
Percorso “Energia Femminile”

 


La scrupolosità, la dolcezza, la decisione e la costanza di Devakanti mi hanno accompagnata in questo profondissimo viaggio dentro di me, negli infiniti millimetri del mio corpo e della mia Anima. Devakanti mi ha affiancata amorevolmente per tutto il percorso con dedizione e infinita comprensione. Un lavoro davvero chirurgico che ha toccato parti luminose e oscure del mio essere, ferite antiche e ancestrali, corazze cristallizzate da vite e vite, la naturale vulnerabilità che spesso mascheriamo con la durezza e l’aggressività. Ho sperimentato finalmente la mia morbida e accogliente parte femminile, probabilmente nascosta, impaurita di essere ferita. Ho imparato a prendermi i miei spazi in relazione, senza avere continuamente la necessità di controllare e dipendere dalle azioni dell’Altro. Sto imparando che il centro sono io, nel riconoscimento delle mie mille passioni da nutrire, nella libertà di seguire ciò che mi fa stare bene, senza mendicare amore ma semplicemente stando nell’amore, quello per me stessa innanzitutto. Un viaggio che consiglio sinceramente a tutte le donne. L’integrazione e la guarigione del femminile con il maschile credo sia la chiave dell’equilibrio dell’essere umano, quindi forza donne, abbiate il coraggio!

Stefania Liguoro
Percorso “Energia Femminile”

 


Ho scelto di fare il percorso di Energia Femminile con Claudia Deva. Per la prima volta in vita mia sono riuscita a prendere contatto con le ferite più profonde del mio cuore che trascino dietro dall’infanzia. Claudia mi ha portato, tenendomi per mano, nella mia parte femminile, delicata e morbida. Ho iniziato così un’esplorazione di qualità che, come donna, avrei dovuto agire con naturalezza e semplicità: accoglienza, forza creativa, rispetto, morbidezza, dolcezza. Scopro, invece, che ho associato il mio essere femmina con passività, vittimismo, debolezza, remissività, qualità imparate da mia madre. Ed ecco che, come la maggior parte delle donne che si confrontano con la generazione precedente delle madri docili, oppresse, che si immolano per la causa (solitamente la famiglia), ho reagito navigando in quel essere maschile non sano della guerriera aggressiva e poco compassionevole. Ho dimenticato e, peggio ancora, prevaricato la mia dolce ed indifesa bambina interiore che, da troppo, aspetta amorevoli cure mai arrivate. La forza di questo percorso sta nel non sentirsi ancora una volta abbandonata perché Claudia ti segue ogni giorno fornendoti quegli strumenti che poi impari ad usare quotidianamente anche da sola.
Lara Nikola Sferco
Percorso “Energia Femminile”